41° SAGRA DELLA RASCHERA D’ALPEGGIO E DEL BRUSS

Due giorni dedicati al prodotto che ha reso Frabosa Soprana un nome familiare sulle tavole dei gourmet. Per rivivere e rilanciare le antiche tradizioni agricole e pastorizie del territorio. Così, come a ogni mese di agosto da quarantun anni a questa parte, il Comune di Frabosa Soprana celebra la «Sagra della Raschera e del Bruss». Quarantotto ore che intrecciano gastronomia e cultura, storia e musica, divertimento e arte. Un mix con il quale gli organizzatori contano di attrarre un numero ancora maggiore di visitatori.

Il cuore della rassegna sarà il giorno di Ferragosto con il tuffo nel passato e nelle tradizioni che hanno radici nella storia di un altro secolo grazie alla sfilata storica per le vie e le piazze del paese. Il corteo aperto dalla Bela Rosin e da re Vittorio Emanuele e briganti e accompagnato dalla banda di Morozzo, il gruppo storico «I Terzieri» di Monastero Vasco, gli sbandieratori di Asti, il gruppo storico «I Bruzzardi» di Montezemolo e, ancora, i ballerini «Artusin», si muoverà alle 10, dal Serro. Poi l’arrivo in piazza, la nomina dei nuovi cavalieri che dovrebbero essere cinque.

Due gli spettacoli di cabaret promettono di intrattenere grandi e piccini: il primo, la sera di Ferragosto alle 21, con i «Tre Lilu», uno spettacolo surreale, comico e divertente; la sera dopo sarà Beppe Braida, il famoso cabarettista, protagonista di «Zelig» strapperà le risate del pubblico.

Di seguito trovate il depliant con il programma dettagliato della manifestazione.

SagraRaschera-Pieghevoleultimo-page-001 SagraRaschera-Pieghevoleultimo-page-002